Museo del Merletto

Museo del Merletto

Percorsi e collezioni

Il Merletto: Fasi di lavorazione

1.LE FASI DI LAVORAZIONE DEL MERLETTO

COTONE

  • n° 0      cordonetto “orso”
  • n° 4     cordonetto “orso”
  • n° 40    filo mercerizzato
  • n° 50    filo mercerizzato
  • n° 80   filo mercerizzato
  • n° 100  filo mercerizzato

2. DISEGNO

Progetto per una spilla

3. ORDITURA

E’ costituita da: due strati di stoffa, tre fogli di carta paglia, un foglio con disegno ed un foglio di carta oleata; il tutto sovrapposto.

La cucitura viene eseguita con la macchina a pedale seguendo tutti i profili del disegno nei quali sarà realizzata la ghipur ed il sostegno esterno al punto Venezia.

4. GHIPUR

Identifica la prima fase di lavorazione vera e propria che comprende molti sottopunti che, nel caso specifico, sono i seguenti:

  • Greco da tre con riga greca
  • Greek retina
  • Sacolà fisso
  • Sacolà chiaro

5.PUNTO VENEZIA

È costituito da una serie di barrette che collegano le varie forme ed è composto da molti sottopunti che, nel caso specifico, sono i seguenti:

  • Barrette semplici
  • Rosette da tre pico
  • Rosette da otto pico
  • Vovetto da quattro con rosetta senza picò

6.PUNTO BURANO

E’ costituito da un reticolo a minuscole maglie rettangolari e può avere vari decori interni che nel caso specifico è il seguente:

  • Rede macà or bruised Net

 

7. RILIEVO LISCIO – RILIEVO GROSSO

Il primo si realizza applicando un filo sottile (80) su un filo cordonetto (0) attraverso piccoli punti seguendo i profili del disegno le cui forme sono state riempite dalla ghipur.

Il Rilievo Grosso si può ottenere in due modi:

  • aggiungendo un filo cordonetto (0) al rilievo liscio attraverso il punto cappa (chiamato festone da chi ricama).
  • applicando un filo metallico lungo il bordo esterno affiancato da un filo cordonetto, uniti insieme dal punto cappa sopra al quale si esegue uno smerlo da tre cappette.

8. FASE CONCLUSIVA

Completato il bordo con il punto cappa e smerli da tre cappette, si capovolge il manufatto e si procede a staccarlo dai vari strati di stoffa e carta tagliando con cutter (taglierino) l’orditura eliminando infine con una pinzetta i frammenti di filo rimasti.

9. SPILLA FINITA

10. ALTRO ESEMPIO DI SPILLA

The following points are present here:

  • Ghipur : Creme da 13; creme da 7, sacolà chiaro; sacolà fisso; greco da due)
  • Punto Venezia: sbari a riga con picò
  • Punto Burano: rede con crema su 7 righe.
  • Rilievo: liscio, ritorto, grosso